Karate

È un’arte marziale che, oltre ad allenare il fisico, dona una maggiore consapevolezza di sè e dei propri limiti, una qualità utile in palestra, come nella vita. Il karate si addice molto alle donne, perchè prevede un contatto fisico controllato, che non causa seri traumi. Chi non si è mai cimentato nel karate fatica a rendersene conto ma, se i colpi andassero a segno senza essere trattenuti, si rischierebbero pesanti conseguenze. Praticando il karate si contribuisce allo sviluppo dell’equilibrio psicofisico, perchè aiuta a conoscere meglio sè stessi, Questo è utile anche al di fuori della palestra (in ufficio, a scuola, in famiglia), ma è un vantaggio che si può ottenere solo applicandosi durante le lezioni e apprendendo bene le diverse tecniche. Considerare questa disciplina come uno sport, dunque, è riduttivo: è un vero e proprio stile di vita, che consente di raggiungere la perfetta armonia tra il corpo e la mente. Fra i numerosi effetti positivi del karate, il più importante è forse il rallentamento dell’invecchiamento fisico e mentale della persona. I muscoli non aumentano molto di volume, ma si tonificano e si definiscono, più che la forza, infatti, si sviluppa la potenza dinamica.